MIGUEL BOSE' TRA 'MITO' E REALTA'

Blog/Gruppo/Pagina

Miguel 'ieri' e 'oggi' (scegli video, clicca play e...)

Miguel 'ieri' e 'oggi' (scegli video, clicca play e...)

Miguel 'ieri' e 'oggi' (clicca play e...)

lunedì 22 marzo 2010

Articolo ITALIANO su Miguel Bosè


MIGUEL BOSE' IN PRIMA LINEA CONTRO LA VIOLENZA SULLE DONNE
Un cartellino rosso contro i maltrattatori. A tirarlo fuori sono Miguel Bosè, Pedro Almodovar, il modello Jon Kortajarena, il giornalista Iñaki Gabilondo e tanti attori del cinema e della televisione. Sono soprattutto gli uomini i testimonial della nuova campagna voluta dal Ministro delle Pari Opportunità spagnolo Bibiana Aido contro la violenza sulle donne. «Tu credi che questo sia da uomo? Io no», chiedono con aria severa nella campagna che ha l'obiettivo di isolare nella società i maltrattatori e far capire loro che non godono né della complicità né della solidarietà degli altri uomini. Il loro isolamento, del resto, è uno degli scopi di Aido: la Spagna è impegnata da anni contro la violenza domestica che, solo quest'anno, si è già portata via la vita di 20 donne.Li accompagnano negli spot in onda in televisione, e pubblicati sul sito www.sacatarjetaroja.es, anche donne popolari come le cantanti Bebe e Raquel del Rosario (moglie di Fernando Alonso), le attrici Emma Thompson e Amaia Salamanca, l'atleta Marta Dominguez, che spiegano, come un'accusa, le ragioni per cui la violenza, anche psicologica, sia ancora possibile. Ma non per questo tollerabile.

Nessun commento: